AGGIUNGI LA TUA PAGINA FACEBOOK

AFFITTA QUESTO SPAZIO

SE VUOI AFFITARE QUESTO SPAZIO CONTATTA ORA: studentefreelance@gmail.com

Affitta questo spazio per la tua pagina facebook

martedì 26 agosto 2008

la scuola dei problemi

Rispondo in questo post al mio amico espertoseo che mi ha segnalato l'articolo di "LaStampa".

Mi da un fastidio enorme sentir parlare di scuola nell'ultimo periodo. Il fatto è che non si riesce a capire come la scuola NON è confinata dai muri scolastici, dai banchi rotti, dalle sedie malmente ergonomiche....dai libri "chiusi" di conoscenza. Fatta da lezioni prive di confronto. Lezioni svolte per concludere il programma scolastico.

Una scuola fatta da persone che non la vivono e impartiscono ordinamenti scolastici fuori dalla realtà, riforme ridicole rispetto al sistema scolastico.

credo che si faccia troppa demagogia sulla scuola e che non si guardano i problemi reali.

La scuola è stata per lungo tempo, e purtroppo lo è ancora , un luogo di rifugio e non il luogo della cultura.

Io sono convinto che la classe docente è composta da eccellenti elementi ma che questi vengono sminuiti e vongono offuscati da tutta la restante parte di persone che si è rifugiata nella scuola per avere un lavoro!

La scuola ha perso un valore nella società, i ragazzi la odiano, e si annoiano a lezione. Questi sono i fatti da evidenziare.

Che esistano i ragzzi super bravi(come li definisce qualcuno) per me è una cosa che fa ridere. In un sistema in cui il più bravo è colui che sa ripetere la lezione a memoria mi sembra che ci sia una distorsione di giudizio.

Non che non ci siano ragazzi bravi, anzi, i ragazzi di oggi sono molto più intelligenti e sicuramente sono più ipermediali dei loro docenti.

La questione è che si ritorna sempre con i soliti paragoni...al sud le scuole non funzionano, al nord funzionano meglio...

Ma allora prvatevi a chiedere perchè al sud le scuole non funzionano. Non è solo questione di strutture.

E' una questione che se un ragazzo che va a scuola e non trova stimoli per capire l'importanza del sapere e poi torna a casa, e non si trova nel benessere*, il suo futuro è già scritto. Nella migliore delle ipotesi farà il venditore ambulante, o sarà ficcato dentro qualche ente per mezzo dello scambio di voti elettorali. Nella peggiore delle ipotesi il suo futuro sarà tra la galera e la strada.

Chi invece ha la fortuna di tornare a casa svogliato della scuola ma con dei genitori che gli fanno capire che senza conoscenza non si va avavnti allora questo ragazzo continuerà andando all'università sperando che la "conoscenza" lo salvi dalla povertà...

*per benessere intendo che non ha la possibilità di scegliere le scuole che vuole, magari facendo l'università a Londra o chissadove....

http://www.wikio.it

1 commento:

Esperto Seo ha detto...

Ti ringrazio infinitamente Daniele di avere espresso il tuo parere su una cosa che da sempre mi preoccupa, e che secondo me dovrebbe preoccupare ogni cittadino italiano.

La preparazione dei ragazzi che frequentano la scuola di oggi peserà sicuramente sul futuro di ciascuno di noi, quindi sarà bene che chiunque inizi a prendere coscenza di questo se non lo ha già fatto

Sei un food blogger ?

Related Posts with Thumbnails

Un B&B da vivere....