AGGIUNGI LA TUA PAGINA FACEBOOK

AFFITTA QUESTO SPAZIO

SE VUOI AFFITARE QUESTO SPAZIO CONTATTA ORA: studentefreelance@gmail.com

Affitta questo spazio per la tua pagina facebook

domenica 5 agosto 2007

Propongo un esame per gli insegnanti...


Il Ministro quest'anno ha annunciato con gran gioia: Quest'anno ci sono stati più bocciati alle superiori!!!

Se fossi io non me ne vanterei così tanto...

Odio essere polemico,soprattutto quando si tratta di scuola...ma le cose "storte"mi fanno uscire il fumo dalle orecchie...

Come commentato in un post, Bocciati, bocciare un alunno o sbarrargli l'ingresso all'esame di maturità non è una soluzione efficace per l'alunno ne tanto meno per la scuola.

I motivi sono immediati, chi si ritrova a dover frequentare di nuovo la stesso anno di superiori nella maggior parte dei casi è svogliato(anzichè invogliato a migliorare) in quanto si trova in una classe di ragazzi più piccoli e che lo guardano con circospezione.

Lui si sentirà in dovere di prendere le veci del bullo della classe in quanto più grande.
Gli insegnanti lo tratteranno in maniera differente rispetto alla classe in quanto lui ha il marchio "di chi non ce l'ha fatta".
Per gli insegnanti un ripetente in classe è sempre un problema, perchè molto spesso disturba, trascina altri ragazzi nelle bravate, e in più si rende arrogante in quanto ripetente.

Ma quello che voglio dire e che forse si travisa è che chi ne esce sconfitto è il sistema scolastico!

Un insegnante che non è riuscito a preparare un ragazzo ad affrontare l'esame di maturità non significa per forza che il ragazzo è incapace!

Ma questo è quello che si vuol far passare....ovvero che in Italia i ragazzi sono più ebeti di prima!

E' sempre lo stesso errore...i ragazzi sono sempre gli stessi(anzi forse più svegli e più informati) e purtroppo anche la scuola è rimasta la stessa di 50 anni fa!

Pertanto dare la colpa agli studenti è la via più semplice e più comoda!
Scaricare la colpa su dei ragazzi che non sono stati ammessi perchè incapaci o non preparati è facile...

Ma perchè nessuno parla mai della preparazione degli insegnanti!?
Perchè non viene fatto anche un esame per loro per misurare il loro grado di aggiornamento e preparazione?
Perchè un ragazzo deve essere giudicato da persone di cui non si conosce bene la preparazione?

Bocciare è un fallimento per la scuola non per il ragazzo!

E penso che in Italia ne abbiamo abbastanza di fallimenti, la scuola dovrebbe eccellere anzichè bocciare, deve preparare anzichè "insegnare", deve dare una mano ha chi è in difficoltà anzichè isolare o etichettare!

Il ragazzo bocciato rende chiara l'idea che qualcosa nel sistema scolastico non funziona!
Non è credibile che nel 2007 esistano ragazzi incapaci!
E' inconcepibile perchè il mondo attuale è più veloce e informato rispetto a 50 anni fa.

Rimandare dei ragazzi all'anno successivo non è produttivo per "L'Azienda Scuola"...Rallenta anzichè velocizzare!

Danneggia anzichè riparare!


La bocciatura non è una soluzione efficace, è una soluzione estrema che dovrebbe essere usata con cautela!
Ed invece la si usa come arma...

Mi sembra di essere un alieno a pensarla in questo modo...

Illuminatevi voi, perchè io non riesco a capire...

http://www.wikio.it

2 commenti:

Vincenzo ha detto...

Sono stato bocciato, quindi parlo a titolo personale. Nel ritrovarmi con una classe più piccola intorno non mi sono mai messo a fare il bullo, visto che non mi interessava farlo. Ho cercato solo di studiare, perchè l'essere stato bocciato non mi è piaciuto per niente. Il modo in cui si reagisce ad una bocciatura è una questione di educazione e carattere. Fa tanto anche il modo in cui reagisce la famiglia dello studente, visto che ormai tutti i motivi sono buoni per non riconoscere che per un anno tuo figlio ha studiato poco o niente.

studentefreelance ha detto...

Ciao Vincenzo,
il mio discorso era generale.
Il fatto che ti sia responsabilizzato è un bene per te, ciò non significa in generale che la bocciatura sia un bene per il ragazzo...è pur sempre un umiliazione.
E non è neanche inusuale il fatto che i ripetenti vengano trattati in maniera diversa dal resto della classe.
Le cose che dico le ho vissute anche se indirettamente.
Sin dalle scuole medie sono stato in classe con ripetenti, molti dei quali avevano condizioni familiari a dir poco drastiche, eppure i miei insegnanti invece di aiutarli e comprenderli li hanno trattati sempre come dei deficienti...a loro volta questi si rendevano intrattabili...
I motivi per cui un ragazzo non riesce a studiare possono essere tanti, punirlo non migliora la situazione.Bisogna trovare invece tecniche diverse per farlo partecipe, invogliarlo!

Sono felice per te che tu sia riuscito a non farti abbattere...ma volendo fare una statistica quanti secondo te hanno avuto le tue stesse condizione per ripartire e mettersi in corsia?

Ciao

Grazie per la tua testimonianza

Sei un food blogger ?

Related Posts with Thumbnails

Un B&B da vivere....